• siti istituzionali
  • registro online
  • elearning
  • siti mobile

Considerazioni su usabilità e accessibilità

Il sito scolastico è uno strumento in dotazione alle scuole da poco tempo. Può assolvere a diverse funzioni:

  • vetrina per gli studenti e per la scuola,
  • mezzo di scambio di esperienze tra scuole.
  • archivio e memoria di progetti ed esperienze

E' sicuramente uno strumento potente e flessibile, però non bisogna dimenticare che la sua funzione più importante è quella di servizio a carattere pubblico. Il sito web di una scuola contiene informazioni e deve mettere nella condizione tutti i suoi utenti di poter accedere almeno ai contenuti essenziali. Molti dei siti scolastici contengono soluzioni tecnologiche sofisticate ma per niente accessibili. Animazioni flash anche strabilianti, Gif animate sofisticate, complicati banner. Purtroppo il miglioramento del sito è sempre inteso come miglioramento grafico, mai come miglioramento della sua accessibilità e dei suoi contenuti.
Per quanto possa sembrare paradossale, il problema maggiore non è la tecnologia. Oggi infatti esiste una tecnologia che può rendere più facile e veloce la partecipazione attiva anche da parte di chi non ha grosse competenze "tecniche e/o informatiche".

Impiego fondi relativi alla dematerializzazione amministrazioni scolastiche

Con nota AOODGPFB Prot. N. 8162 del 19 dicembre 2012 la Direzione Generale per la politica finanziaria e per il bilancio ha comunicato alle Istituzioni scolastiche l'assegnazione e lacontestuale erogazione della somma complessiva di circa € 40.000.000,00 per le spese di funzionamento amministrativo-didattico e per l'accompagnamento del processo di dematerializzazione dei procedimenti amministrativi. il decreto legge 95/2012 prevede una serie di misure per la dematerializzazione dell'amministrazione scolastica a partire dall'anno scolastico 2012-2013, senza tuttavia stabilire in termini perentori la loro messa a regime.Come spesso accade nel sistema scolastico: le somme vengono stanziate ma poi non utilizzate.Tali fondi sono destinati in modo specifico ad avviare tutte le azioni necessarie a favorire il processo di dematerializzazione delle amministrazioni pubbliche attraverso l'attuazione delle seguenti misure:

  • realizzazione di un sito web istituzionale attraverso il quale erogare servizi all'utenza (trasparenza, informazioni utili a famiglie e dipendenti, messa a disposizione della modulistica modulistica, richiesta e fornitura di certificati, etc.)
  • la pagella in formato elettronico, che ha la medesima validità legale del documento cartaceo ed è resa disponibile per le famiglie sul web o tramite posta elettronica o altra modalità digitale -i registri on line;
  • l'invio delle comunicazioni agli alunni e alle famiglie in formato elettronico
  • la redazione di specifici piani di "continuità operativa e disaster recovery" e l'adozione di adeguate misure tecniche ed organizzative tali da garantire la salvaguardia dei dati trattati e la continuità dei sistemi e dei servizi anche in presenza di accadimenti estremi (obbligo previsto dall'art. 50 bis del D.Lgs 235/2010 e scaduto all'aprile del 2012)
  • Scambio di informazioni e comunicazione con le aziende soltanto in formato elettronico (obiettivo da conseguire entro il 30 giugno 2013 come previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, datato 22 luglio 2011 con il quale viene data attuazione all'art. 5-bis del D.Lgs. 82/2005 (CAD))
  • adozione delle misure necessarie a garantire la sicurezza del sistema informatico
  • adozione delle misure necessarie al controllo dell'uso dei sistemi informatici con il blocco dell'accesso a determinati siti, la memorizzazione delle informazioni relative ai siti acceduti da ciascun utente, etc.

Le limitate risorse messe oggi a disposizione delle scuole costringono a delle scelte che devono essere fatte da ciascuna istituzione scolastica in base alle effettive disponibilità finanziarie e alle proprie esigenze. La programmazione degli interventi necessari alla dematerializzazione e alla informatizzazione dell'amministrazione scolastica oltre che nella fase di implementazione delle soluzioni.

Un sistema di cloud-computing, oltre a non richiedere un server fisicamente gestito nei locali della scuola, evitando problemi di aggiornamento, backup, consumo energetico, sicurezza, non soltanto non richiede un intervento specialistico di un tecnico per la gestione locale, ma offre anche il vantaggio di rendere disponibile il servizio su internet in connessione sicura https direttamente sul browser preferito di chi deve accedere al servizio, che saranno professori, allievi e i loro genitori.

0
0
0
s2sdefault

Contenuti previsti dal CAD per gli Istituti Statali

logo AGID 0Per realizzare un sito o portale scolastico istituzionale certificato secondo la Direttiva 8/09 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, si devono  seguire le “Linee Guida per i siti Web della PA” e il “Vademecum” (art. 4, Direttiva 8/09), al fine di raggiungere gli obiettivi di gestione, sviluppo e diffusione previsti dalla normativa.

Il portale istituzionale deve essere strutturato in base alle quattro "appendici" alla Direttiva 8/09:

  1. Contenuti minimi dei siti istituzionali
  2. Componenti funzionali per la costruzione dei siti web delle PA
  3. Criteri per lo sviluppo e la gestione dei siti web delle PA
  4. Ruoli coinvolti nello sviluppo e nella gestione dei siti web delle PA

Inoltre l'Istituto potrà approfondire sul web tematiche  inerenti le attività portate avanti anche in collaborazione con altre realtà scolastiche, quali ad esempio:

  • Presentazione di un progetto
  • Presentazione di un evento
  • Erogazione di un particolare servizio
  • Focalizzazione di un’area di interesse

Per entrare più nello specifico, è opportuno distinguere gli obiettivi della parte istituzionale e di quella tematica del pertale scolastico

Obiettivi parte istituzionale

  • Informare gli utenti sulle attività della scuola: chi siamo; dove siamo; attività istituzionali e correnti (news, comunicati stampa, etc); organigramma; normativa; documentazione; concorsi; gare e appalti.
  • Erogare servizi di competenza: servizi informatici; modulistica; servizi di interazione con l’utente (scrivici, risposte a domande ricorrenti – Faq, etc); eventuali servizi transattivi e di pagamento.

 Obiettivi parte tematica

  • Presentare  progetti: iniziative, eventi (interviste; interventi; sala stampa; comunicati; speciali; approfondimenti; ecc)
  • Gestire community: forum; wiki; bacheche; social navigation; etc
  • Formare: documenti formativi; didattica on line; corsi on line (e-learning).

Nel caso ci venga affidata la la realizzazione di un sito o di un portale, noi potremmo occuparci della costruzione, del posizionamento, della gestione e della formazione del personale interno dell'Istituto, garantendo così il costante aggiornamento del sito stesso e la sua utilità e usabilità. Inoltre, successivamente alla consegna, protremmo continuare a fornire assistenza, mantenedo la responsabilità della gestione dell'intero sito e della sua accessibilità.

0
0
0
s2sdefault

GTranslate

enfrdeelplptrorues

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori e non utilizza cookie di profilazione. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.